Ninna nanna Bambino mio

Filastrocca Natalizia

Ninna nanna Bambino mio,
lascia che pianga io.
Sei arrivato sulla neve,
sei arrivato lieve, lieve.
Le cortine non son di seta
non di broccato le vestine,
t’hanno messo nudo a dormir
il freddo invernale a patir.
Una croce avevi per letto
una corona per guanciale,
quanta luce c’era la Notte di Natale!

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine