Gli angeli viaggiatori

Sapete cosa fannno gli angeli durante le freddi notti che precedono il Natale? Viaggiano. Vediamo insieme dove...

Una fredda notte di tanto tempo fa, c'erano due angeli viaggiatori in cerca di una dimora dove poter riposare.
Cosi', lungo il cammino si fermarono nella casa di una famiglia molto facoltosa, ma anche molto rude. Infatti
agli angeli non fu consentito alloggiare nella stanza e gli ospiti, ma furono ospitati nella fredda e buia cantina della villa. Mentre stavano sistemando i materassi di paglia sul gelido pavimento, l'angelo piu' anziano vide una fessura nel muro e la sistemo'. Allora l'angelo pił giovane chiese: "Dimmi fratello, perche' hai aggiustato quella crepa?" E il piu' anziano rispose, "Non ti preoccupare, le cose non sono sempre come appaiono..."

La notte seguente, gli angeli bussarono alla porta della casa di una coppia molto povera. Questa famiglia era, al contrario dell'altra, molto ospitale e generosa. Dopo aver condiviso il poco cibo che avevano in dispensa, la coppia permise agli angeli di dormire nel loro letto dove avrebbero potuto trascorrere una buona notte di riposo. Quando la mattina si svegliarono, gli angeli trovarono il signore e sua moglie in lacrime. La sola mucca che possedevano, il cui latte era la loro unica entrata di soldi, giaceva morta in mezzo al campo. L'angelo piu' giovane si arrabbio' moltissimo e chiese all'Angelo piu' anziano, "Come hai potuto permettere che questo accedesse? Il prima famiglia aveva tutto e tu li hai aiutati! La seconda famiglia invece aveva poche cose, ma era disposta a condividerle, e tu
hai permesso che la loro mucca morisse". "Non ti preoccupare, le cose non sono sempre come appaiono..."

ripose l'angelo piu' anziano. "Quando eravamo nella cantina di quella villa, mi sono accorto che c'era dell'oro nascosto in quella fessura del muro, cosi' ho pensato di chiudere il buco in modo tale che non trovassero piu' oro. Questa notte, invece, mentre dormivamo nel letto della famiglia povera, l'angelo della morte e' venuto in cerca della moglie del contadino e io gli ho dato la mucca, percio' ti ripeto: le cose non sono sempre come appaiono..."

Altre fiabe

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine