Le confezioni regalo

I pacchetti natalizi sono uno degli aspetti che producono la maggior quantità di rifiuti. Quanta carta utilizzata per incartare i regali finisce irrimediabilmente nel cestino?

Ci sono vari rimedi per ovviare allo spreco di carta. Il primo, più banale e sempre più praticato dalle famiglie italiane, è quello di conservare la carta dei regali ricevuti per riutilizzarla negli anni successivi. Facendo attenzione a scartare il pacco, la carta rimane quasi intatta, così come i nastri e le decorazioni usate per abbellire la confezione.

Se preferite carta nuova, scegliete quella riciclata (si trova ormai in tutte le cartolerie), evitando imballaggi in cellophane e polistirolo, altamente inquinanti.

Una buona idea è di incartare i regali con fogli di giornale, favorendo così anche il riciclo di carta. Scatole di cartone o di latta, oltre ad essere ottimi contenitori per i regali, possono anche essere usate per custodire altri oggetti dopo il Natale.

Una scelta originale per l’imballaggio dei doni è invece l’utilizzo di sciarpe, foulard, strofinacci o contenitori di stoffa, oggetti utili di uso comune che saranno poi riutilizzati per il loro scopo originario.

Anche per le decorazioni potete impiegare materiali di riciclo. Inoltre si possono recuperare nastri di spago e fiori secchi per abbellire il pacchetto, senza aggiunte di spese e di eccesso si consumi.

Gli altri approfondimenti:

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine