Gallina Ripiena

Pulite per bene la gallina, togliete le frattaglie presenti al suo interno, lavatele e tagliatele in piccoli pezzi.
Tritate a parte un po’ di prezzemolo, qualche foglia di verza e l’aglio che avete a disposizione, aggiungete infine la pancetta tagliata a pezzi ed un po’ di salvia. Unite il preparato appena fatto con le frattaglie sminuzzate e versateci un po’ di parmigiano grattugiato, il pangrattato, un pizzico di pepe, sale e gli aromi che avete precedentemente tritato .

Mettete poi le due uova e mescolate per bene il composto appena realizzato. Inumidite di tanto in tanto con il latte (in modo da evitare che si compatti troppo) e continuate a girare.
Ora riempite la gallina con il preparato appena fatto e ricucite per bene il taglio con uno spago da cucina, in questo modo eviterete di disperdere il tutto durante la cottura.

Prendete infine una pentola, metteteci un bel po’ di acqua ed aggiungete il sedano tagliato a pezzi, la cipolla e le carote. Appena è raggiunta l’ebollizione deponete la gallina ripiena e fatela cucinare per 15-20 minuti; toglietela infine dalla pentola e slegate lo spago che avete messo per mantenere il ripieno. Estraete il tutto e dividetelo in piccole porzioni prima di servirlo assieme alla gallina.

Scheda generale:

• Secondo piatto
• Tempo di preparazione: 80 minuti
• Quantità per 2 persone
• 730 calorie

Ingredienti:

• Prezzemolo
• Pane grattugiato (80 grammi)
• Uova (2)
• Aglio (1 spicchio)
• Salvia
• Aromi vari tritati
• Verza (1)
• Gallina da mezzo chilo
• Pancetta (80 grammi)
• Latte
• Parmigiano reggiano grattugiato (80 grammi)
• Cipolla (1)
• Sale
• Pepe
• Carote (2)
• Sedano (2 steli)

Vino consigliato:

Accompagnate questo secondo piatto con un vino rosso non troppo corposo, leggero e giovane; mantenuto ad una temperatura di circa 13 gradi e con un invecchiamento di 1-2 anni.

Come servire:

Mettete la gallina su un ampio vassoio decorato, affettatela prima di servire ed accompagnate il tutto con le frattaglie ed il ripieno messo da parte. Il piatto va servito caldo e, per chi lo desidera, può essere accompagnato con un po’ di maionese.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine