Gnocchi al Castelmagno

Lavate le patate che avete a disposizione e mettetele in una pentola abbastanza capiente. Coprite il tutto con acqua fredda e scaldate a fiamma bassa per 25 minuti.
Scolate per bene il tutto e spellate le patate quando sono ancora calde, infine schiacciatele ed adagiate l’impasto in un contenitore per farlo raffreddare.
Mettete poi un po’ di sale, pepe, i due tuorli d’uovo, 200 grammi di farina e l’olio extravergine d’oliva. Impastate per bene e lasciate risposare per qualche minuto.

Ora prendete il preparato di patate, infarinatelo ancora un po’ e formate un impasto affusolato. Tagliate in piccoli pezzi ed incideteli leggermente con la punta di una forchetta.
Infine fate bollire l’acqua e versate gli gnocchi appena fatti, cucinateli per qualche minuto e cacciateli non appena saranno saliti in superficie.

Prendete poi il formaggio castelmagno, tagliatelo a pezzi e scioglietelo assieme ad un po’ di burro, aggiungete quindi un po’ di latte e mescolate continuamente.
Infine versate gli gnocchi appena scolati e fate insaporire a fuoco lento.
Servite il tutto e buon appetito!!!

Scheda generale:

• Primo piatto;
• Tempo di preparazione: 60 minuti circa;
• Ricetta per 2 persone;
• 580 calorie.


Ingredienti:

• Burro (50 grammi)
• Farina (250 grammi)
• Sale
• Pepe
• Formaggio castelmagno (150 grammi)
• Patate (1 chilogrammo)
• Gherigli di noce (4)
• Olio d’oliva
• Tuorli (2)
• Latte
• Noce moscata

Vino consigliato:

Accompagnate gli gnocchi con un’ottima bottiglia di Barolo, vino rosato dal profumo intenso e dalle ottime qualità organolettiche, mantenetelo ad una temperatura di 18 gradi e servitelo in calici appropriati. In alternativa potete abbinare il piatto con un eccellente Barbera d’Asti D.O.C. dal sapore intenso e con profumi alla vaniglia e liquirizia. Servitelo in calici di cristallo e mantenetelo ad una temperatura di 18 gradi.

Come servire:

Adagiate gli gnocchi su un ampio vassoio e spolverateci sopra un po’ di pepe. Guarnite il tutto con le noci fatte a pezzi e per chi lo desidera con un pizzico di noce moscata.
Il piatto va servito caldo e su piatti fondi adatti all’evento.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine